Il gioco dello zoppo

 

 

So che alcuni mi giudicano pazzo
perché sempre cerco di saltare
oltre la mia ombra mentre gli occhi
orbitano il sole su un altro giorno.
Non so se dormire o restare sveglio
contar le nuvole o contar le stelle
contar gli ostacoli e le pecorelle.
Lancio una pietra alla finestra.
Traccio una croce sul calendario.
Sogno l’esistenza da quando sono
nato. Ma è un sogno, appunto (un ostacolo).

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...