Nuvole coi piedi per terra

 

 
Si può essere artisti non tanto
diversi da un gregge di nuvole
o unici tra le tante gocce di mare –
sorvolare confini invisibili
e slacciare scarpe consumate
come matite – disegnare e temperare
continuamente le geografie
del tuo corpo – oppure vivere
da spaventapasseri girando
nudi per casa – i vestiti
nell’armadio sempre in voga –
senza niente e nessuno da aspettare
morendo a poco a poco di fame.

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...