Quell’impertinenza che tu abbozzi

 

 
senza riuscire a riconoscerti
quella monotonia che indurisce
più tardi anche i polsi più gelatinosi
sotto i riflettori ci rimpicciolisce

anche se è tipico del bambino lamentarsi
dire non sono stato io ma tizio caio o dio
l’altro invece nasconde la mano
l’adulto fa di tutta l’erba un fascio
*

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...