La storia non insegna un bel niente

 

 

 
per questo si ripetono gli stessi errori
senza le dovute complicazioni in sala parto.
Tutto si ripete e niente porta con sé
la veglia di tutte le nostri notti.
Non c’erano sogni o desideri.
E penso a chi emigrava in america
per sfuggire la guerra e la miseria.
Non certo per perseguire un sogno
o elemosinare sangue e favori.
E un po’ di quella guerra e di quella miseria
infatti la si è esportata con sé.
Lì poi sono cresciuti i sogni e i desideri.
Si è cominciato a pensare e costruire
in un’altra lingua più elettrica
in fibra di vetro e condensa.
Trasparente e velata come il cielo
da dove ricadono i nostri “piccoli ragazzi”
come se restituissero al mittente (la madre)
l’eco di un boato che nessuno ha sentito.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...