Risveglio

sei stanca, sul corso della siccità,
un vento di sabbia ci chiude la bocca,
notte piovosa prosciugata all’alba,
qualcosa, là dev’essere arrivata, a
nuoto, tra alghe e onde sbucciate fino
al torso gettato a riva con le scarpe.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...