21 età: cinque metà

Sesso, lettere; ciglia, prigione; occhio, cosce; labbra, mare;
abisso, corvi; amici, tuoi; addio, oblio; urlo, fiamme; volo,
spalle; leggere, pensiero; morti, letto; orma, ali; riccioli,
schiena; fronte, piedi; mani, petto; seno, serpi; giuramenti,
boria; processo, maschere; armi, rovina; incendio, porta; uno,
mille.

 

 

 

CINQUEMETA’

6.

amici, quasi panorami distesi – labirinti
al sole e alla notte sempre aperti, vicini,

finis terre messicane sempre distanti, ma senza
vergogna dei miei passati difformi o dei tuoi;

7.

addio, quante volte l’avrò detto,
ma sempre ritorna questo dolore

come uno scampato dalle coste belliche,
un naufrago rifiutato perfino dall’oblio;

8.

c’è chi urla, e in quest’urlo c’e tutta una storia
da mettere a fuoco, sempre la stessa

e sempre è un incontro tra due realtà
differenti, focali biforcute toccate dalle fiamme;

9.

e c’è chi vola accecato dalla trasparenza che spettina
le distanze, fuggendo, incenerisce le narici, simile

a un insetto che si schianta contro un vetro ignorandosi
esistere nonostante la vitrea croce alle sue spalle;

10.

leggere, allora, per deformare qualsiasi traccia,
un piede o una mano o un orecchio al sole

esposti, nel labirinto delle recensioni, se presi
di mira, seppellire più lustri di pensiero;

*

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...