21 età: cinque quarti

21 età

 

 

Sesso, lettere; ciglia, prigione; occhio, cosce; labbra, mare; abisso, corvi; amici, tuoi; addio, oblio; urlo, fiamme; volo, spalle; leggere, pensiero; morti, letto; orma, ali; riccioli, schiena; fronte, piedi; mani, petto; seno, serpi; giuramenti, boria; processo, maschere; armi, rovina; incendio, porta; uno, mille.

 

 

CINQUE QUARTI

 

 

1.

Sesso, solo per pisciare, e dunque marchiare
il territorio, ma dove? che albero? che ruota?

che aiuola? come cani affamati, nella fossa
d’uno scandalo le lettere;

2.

ciglia, innanzi alle memorie recluse,
come dita incrociate sul palpito muto,

cadono, aldilà delle sere i sogni,
come i giorni disegnati in prigione;

3.

occhio, che s’apre, come quello del ciclope,
al punteruolo infuocato dei reclusi,

e si schiude a uno solo quello della maga
puntellato come cerniera/frontiera su cosce;

4.

labbra, da bere a goccia senza amore né odio,
non ascoltarmi mai, non toccarmi il cuore,

non essermi vita, misura di campane,
distanza d’ore, l’ultima, la prima, pietra

su pietra, silenzio, attesa del faro, virgola,
settima porta schiusa nello specchio del mare;

5.

abisso, sull’anima fertile di nuvole
volteggianti, parole oscure come corvi;

*

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...