Memento androide

Si trancia un filo
e un braccio cade

o una testa
che al ciel era

protesa
come una talpa

nella tana.
Ma a morire è

sempre l’altro…
e l’esodo scorre

come un fiume
che non vedrai passare!
10 agosto 2014
*

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...