Intervista immaginaria

Intervista immaginaria

Da <<La Rassegna d’Italia>>
(I, n. 1, gennaio 1946)

– …
– Se ho ben compreso la sua domanda, Marforio, lei vorrebbe sapere da qual momento, e in seguito a quale causa accidentale, di fronte a quale quadro di cavalletto ho potuto esclamare il fatidico: <<Anch’io son pittore!>> Com’è che mi sono deciso e riconosciuto nell’arte mia, che non è stata la pittura. E’ molto difficile dirglielo. Non ci fu mai in me una infatuazione poetica, né alcun desiderio di <specializzarmi>> in quel senso. In quegli anni quasi nessuno si occupava di poesia.
…senza contare che io non ero ben sicuro di essere un poeta.

Eugenio Montale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...